CDI-W Motešice 2024: i risultati.

Tre gli italiani presenti al CDI*** di Motešice in Slovacchia valevole anche come tappa di World cup .

Partiamo dallo Junior Edoardo Zara che con il suo Donnatelli ha fatto suonare l’inno nel Team test Junior con 68.5% e conquista anche  la seconda qualifica per gli Europei. Nonostante la sua eccellente prestazione del primo giorno, la gara di Edoardo è terminata subito il venerdì. Abbiamo raggiunto Edoardo per un commento a caldo dopo la vittoria: “Sono partito con la febbre ma ci tenevo lo stesso ad andare perché volevo prendere la qualifica, una volta presa, e pure benino, ho deciso di tornare a casa perché il viaggio è lunghissimo e io non stavo ancora bene. Col freddo che faceva là non mi è passata per niente”. Ha continuato dicendo: “ Sono molto soddisfatto del risultato ovviamente, ma ancora più lo sono perché so che io e Donn abbiamo ancora margine. Due su 3 giudici ci hanno visto al 70% e per me è stata un grande risultato. Salire sul podio e far suonare l’inno è sempre emozionante, e di più lo è stato essere premiato dalla Sig.ra Milanese che mi premiava già alle mie prime ludiche quasi 10 anni fa, a 1200 km di distanza .”

Nel CDI3*, l’assistente Capo delle Fiamme Azzurre, Ester Soldi, con il suo cavallo Dakar, si è classificata al secondo posto dietro lo spagnolo Borja Carrascosa per due giorni consecutivi.

Nel CDI-W, Carolina Carnevali, con Drew Doughty, ha concluso il Grand Prix in ottava posizione con il 64,044%. 

Il secondo giorno, nella prova di freestyle in cui Carolina è solitamente molto forte, ha avuto alcuni problemi. Come ha raccontato, ciò l’ha portata a ritirarsi: “Il cavallo ha avuto molte tensioni durante il giro intorno al rettangolo prima di iniziare la gara. Tensioni dovute a complicazioni esterne, che purtroppo hanno pregiudicato la buona riuscita del nostro freestyle e così facendo non era opportuno continuare la gara in quella situazione di stress per il cavallo. 

Purtroppo in campi così complessi, cose di questo genere possono accadere, l’importante è ristabilire la serenità del cavallo, come abbiamo fatto dopo il ritiro, in modo tale da non compromettere la buona riuscita delle gare future”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

19 − 16 =

There are not media published by you.