CPEDI ORNAGO 2024: I RISULTATI

Il CPEDI***di Ornago ha segnato l’apertura della stagione internazionale per molti cavalieri paralimpici, inclusi i nostri azzurri. C’era una forte presenza di binomi italiani e stranieri, tra cui nomi importanti come Pepo Puch dall’Austria nel grado II, le tedesche Regine Mispelkamp nel grado V, Heidemarie Dresig nel grado II e Martina Benzinger nel grado I, i belgi Michèle George, Kevin Van Ham nel grado V e la loro connazionale Barbara Minneci nel grado III. Tutti loro erano alla ricerca di conferme e qualifiche per le Paralimpiadi di Parigi 2024.

Squadra Italiana

Chiamati a rappresentare l’Italia sotto la guida del tecnico paralimpico Alessandro Benedetti i binomi: Francesca Salvadé/Escari, Carola Semperboni/Paul, Sara Morganti/Mariebelle e Federica Sileoni/Leonardo. Federica, Francesca e Sara hanno contribuito al punteggio di squadra con i loro “secondi cavalli” (cavalli che comunque hanno già una consolidata esperienza) diversamente da Carola che è stata selezionata con il suo cavallo di punta, Paul.

Presenti a titolo individuale tre cavalieri azzurri di lunga esperienza Maurilio Vaccaro, Maurizio Ungalli e Federico Lunghi.

La squadra italiana grazie alle ottime prestazioni delle azzurre si è classificata seconda, subito dietro alla Germania e davanti a Belgio, Francia e Austria in quest’ordine. 

Sara Morganti non ha avuto rivali nel Gran Prix Grado I A e B e ha fatto doppietta! In sella alla sua plurimedagliata Royal Delight ha totalizzato 77,083% e 78,333% facendo emozionare gli spettatori ed emozionandosi lei stessa, come ha raccontato nella breve intervista pubblicata dalla FISE.Ottime anche le due riprese in sella a Mariebelle che le fanno portare a casa due argenti con poco distacco da Royal. Per concludere con “una ciliegina sulla torta” Sara e Mariebelle hanno danzato un freestyle da 78,3% che è valso loro l’oro.

Sempre nel Grado I, Carola Semperboni è scesa in campo con il suo compagno storico Paul classificandosi quarta in entrambe le prove tecniche con percentuali sopra il 70% dietro a Sara Morganti e alla tedesca Martina Benzinger in sella alla sua lipizzana Nautika. La giovane amazzone sale sul podio e conquista il bronzo nel Freestyle con 72,389%!

Carola Semperboni con Paul

Carola può essere soddisfatta anche del debutto internazionale con il suo nuovo cavallo Shiraaz con cui si piazza quinta nel Gran Prix A con un leggero distacco da Paul.  

Nel Grado 2 Maurizio Ungalli hanno dovuto vedersela con due campioni paralimpici del calibro dell’austriaco Pepo Puch e della tedesca Heidemarie Dresig. Quest’ultima ha mantenuto la testa della classifica nelle prove tecniche, mentre il Freestyle è stato vinto dall’amazzone francese Celine Gerny in sella a Toledo. Il nostro Maurizio e il suo sauro Funny Face 8 hanno presentato tre bei grafici registrando tre punteggi attorno al 66%. 

Francesca Salvadé ha fatto suonare l’inno di Mameli nel Grado 3 in tutte le prove, alternando la vittoria nei Gran Prix A e B con le percentuali di 71,778% e 72,444%  in sella al suo Oliver-Vitz (e il terzo posto con Escari dietro a Barbara Minneci e Stuart), all’oro nel Freestyle con il giovane e talentuoso Escari che si distingue con ben 76,576%! 

Buone anche le prestazioni di Maurilio Vaccaro e Rolex, altro binomio azzurro che è sceso in campo nella stessa cetegoria. Il binomio esordisce con un quinto posto nel Gran Prix A con il punteggio di 66,444% per scalare la classifica e guadagnarsi quarti posti nel Gran Prix B con un punteggio di quasi 70% e nel Freestyle.   

Il bravo Federico Lunghi è tornato in gara con il suo cavallo del cuore Laudario e insieme hanno dato battaglia ai concorrenti del grado IV, categoria vinta il primo giorno dalla francese Alexia Pittier e Sultan 768, mentre è il cavaliere tedesco Noah Kuhlmann ad aggiudicarsi la vittoria nelGran Prix B e nel Freestyle. 

È la medaglia d’oro paralimpica di nazionalità belga, Michèle George, a non avere rivali nell’affollato grado V in cui si aggiudica il podio in tutte e tre le prove, con un esorbitantepunteggio di quasi 80% nel Freestyle. Nella stessa categoria si difende bene l’italiana Federica Sileoni (Worldsoul). Il primo giorno manca di pochissimo il podio con Burberry e si piazza quarta con 70,256% dietro ai due cavalli della plurimedagliata tedesca Regine Mispelkamp, mentre si classifica ottava con Leonardo. Nel Gran Prix B si classifica al sesto e settimo posto rispettivamente con Leonardo e Burberry. Federica sceglie di presentare Burberry alla finale Freestyle raggiungendo il quinto posto con 72,450%. 

Federica Sileoni

Ricordiamo anche che nelle categorie Intermediate hanno debuttato due atleti italiani. Massimiliano Chiatante ha presentato due cavalli nel grado I: Diavolita e Un Euro, mentre Manuela Speranza è scesa in campo in sella a Silver. 

Abbiamo raggiunto il tecnico paralimpico Alessandro Benedetti per un commento

“È un anno importante e pieno di impegni per affrontare al meglio le Paralimpiadi di Parigi che si svolgeranno a inizio settembre . Abbiamo iniziato la stagione con un training day con la prima squadra , con la giudice a 5* olandese Hanneke Gerritsen con cui già da due anni abbiamo l’onore di poter collaborare, grazie al supporto della Fise.

Lo CPEDI di Ornago, che si è svolto lo scorso weekend attirando una grossa affluenza di partecipanti sia stranieri che Italiani, è stato il primo di una serie di competizioni importanti.

Devo dire che sono molto felice e soddisfatto del secondo posto conquistato dall’Italia nella Coppa della Nazioni proprio qui ad Ornago.

I prossimi appuntamenti internazionali importanti per il percorso che porterà i binomi azzurri alle paralimpiadi sono: gli COEDI*** di Mannheim e Hagen in Germania che si terranno rispettivamente nei mesi di maggio e giugno per concludere con Ornago a metà luglio. Concluse le selezioni per la squadra organizzeremo un training day sempre con la giudice Gerrintsen per gli ultimi ritocchi. 

Bisognerà lavorare molto ma grazie all’impegno e la determinazione sia degli atleti che di tutto lo staff intorno sicuramente i risultati arriveranno!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

10 − tre =

Articoli correlati

There are not media published by you.