CDI St. Margarethen

Si è svolto nello scorso week end il CDI in Austria, dove erano presenti diversi dei nostri binomi nelle varie categorie.
Soprattutto nelle giovanili e nei cavalli giovani si rincorrevano le qualifiche rispettivamente per europei e campionati del mondo.
I ragazzi erano presenti nelle 4 categorie, PONY CHILDREN JUNIOR e YOUNG RIDER ed hanno dimostrato tutti grandi miglioramenti.

Binomio di nuova formazione nei Children Dorotea di Fonteabeti e Vittoria Volpi, già vincente a Lipica nella settimana prima, ha confermato punteggi e grande margine di miglioramento, coronando il sogno di papà Riccardo di far suonare l’inno di Mameli con un cavallo nato proprio nel suo allevamento, una doppia soddisfazione. Dovendo ottenere la terza qualifica ed avendo scelto come meta Hagen, il binomio ha deciso di rientrare in Umbria per dare più tempo alla cavalla per riposarsi.
Bene anche Matteo Borghesi con Grace DBG, nei primi 2 giorni al terzo posto ed un bel primo posto nell’Individual. Sempre migliorando questo binomio, composta da un cavaliere giovanissimo e da una cavalla dall’innegabile qualità.
Seguono Scotto di Carlo Monica con Flora del Castegno e Cristaldi Aurora con Incredible Dream a chiudere la rosa dei Children.

Nei Pony è Alessandro Bonaglio che migliora le sue performance di concorso in concorso ed ottiene un 68% nel team ed un robusto 69% in individual. Sotto la guida di Vicky Prandoni ha montato 2 rettangoli di qualità con ancora margini di miglioramento. Alessandro è un bimbo che ti entra nel cuore con il suo sorriso, la sua educazione e la sua umiltà, bravo !!
Troviamo nei Pony anche una siciliana austriaca d’adozione Giuffrida Vita Rita che ha presentato Chapeau.

Agguerritissimi “all’acchiappo” della qualifica gli Junior. Molto bene Carlotta Vallarella, vincitrice delle due tecniche (68 e 69% ) ha confermato e migliorato i risultati degli altri due internazionali precedenti. Il binomio di nuova costituzione ha iniziato in sordina poiché doveva entrare ancora in sintonia ma ora sta davvero facendo vedere quello di cui è capace. Brava Carlotta e il suo Jaquar.


Bene anche Clarissa Rondinini e Sweet Chocolate, due gare con enormi margini di miglioramento e la qualifica nel cassetto.
Alice Pirovano monta due tecniche con qualche errore, ma si rifà nella Kur dove vince insieme al suo Vancouver.

Gli Young Rider, anche loro a caccia di qualifiche sono capitanate da una fortissima Martina Lippi che quest’anno è riuscita a mostrarsi davvero per il binomio di qualità che lei ed il suo cavallo sono. Due vittorie nelle tecniche con rettangoli montati con precisione, tecnica e qualità e vederla riscuotere il successo che merita, ci riempe l’animo di soddisfazione.

Bene anche Caterina Sangiorgi e Totally More, due buone prove, qualifica ottenuta e ancora molto margine di miglioramento poiché ci sono stati dei piccoli errori. Brava Caterina, sempre diritta all’obiettivo.
Qualifica anche per Ginevra Bianco e Dalì Salvador nell’Individual mentre Rachele Bancora non riesce in questo concorso ad essere performante quanto avrebbe potuto.

Nel BIG TOUR 3* c’era Michele Toldo ed il suo Santiago, rispettivamente con 63 nel GP ed un 65 nello Special.
Anche nei giovani cavalli, dove era sempre presente il nostro 5* Enzo Truppa, abbiamo avuto grandi soddisfazioni.
L’allevamento Fonteabeti con Leandro Freire si aggiudica la 5 anni con punteggi stellari (90%) con HELLEN e la 6 anni con GOLIA. È vero, suona l’inno portoghese e non quello italiano, ma i cavalli sono allevati in Italia, sono di proprietari italiani e quindi ci rendono orgogliosi. Bravo Leandro, good job !!!
Presenti nella 5 anni anche Maroni Nausicaa con Zambrone e Francesca Rapazzoli con Dawero e Samarant van de Kemphoeve, 81 % ed 80% i loro punteggi .
Ma è la Sangiorgi Family che stacca i biglietti per i Campionati del mondo dei cavalli giovani con Bonso nei 5 anni (84%) e nella 7 anni con Soiree’s Night che nella finale, grazie ad un tecnico a 70% ed un quality a 85,6 % raggiunge il 77%. Secondo posto entrambi i giorni per Franky di Fonteabeti e Maroni Nausicaa.

Grande presenza di binomi italiani in questa meravigliosa location tra le colline e le montagne austriache per 4 giorni di bel dressage.

Photo courtesy: István Lehoczky

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2 × tre =