L’Italia del paradressage è bronzo a Waregem

Ottimo risultato per la squadra italiana paralimpica che ha partecipato lo scorso weekend al prestigoso CPEDI di Waregem -Belgio. Numerosissimi i partenti provenienti da ben 19 nazioni. La squadra italiana è stata composta da Francesca Salvadé con in sella ad Escari, Carola Semperboni con Paul, Federica Sileoni con Burberry (Worldsoul) e il bronzo olimpico Sara Morganti con Mariebelle. 

Le nostre azzurre al primo internazionale all’estero della stagione hanno messo a segno un importante risultato: sotto la guida del capo equipe e tecnico federale paralimpico Alessandro Benedettil’Italia ha vinto il bronzo a squadre con il puteggio di 427,76 superando nazioni storicamente molto forti nel dressage paralimpico come Danimarca, Gran Bretagna e il Belgio padrone di casa.

Vi raccontiamo i dettagli di questo successo.

Tre splendide prestazioni hanno portato Sara Morganti e Mariebelle sul secondo gadino del podio nel Grado I in tutte e due le prove tecniche e nel freestyle. Sara e Mariebelle sono state seconde solo al binomio paralimpico lituano composto da Rihards Snikus e King of the Dance. Il fortissimo cavaliere lituano è attualmente campione del mondo nel tecnico, mentre la nostra Sara è campionessa del mondo in carica nella categoria freestyle con la sua Royal Delight. Sara e Mariebelle stanno accorciando le distanze che le separano dalla vetta della classifica e hanno registrato un punteggio di 75,583% nel GP A, 75,792% nel GP B e hanno mancato per pochissimi centesimi l’80% nel freestyle a meno di un punto percentuale dal vincitore. 

I costanti e continui miglioramenti di Mariebelle fanno pensare che questa bellissima cavalla possa eguagliare e addirittura superare i successi della plurimedagliata Royal Delight.

Sempre nel Grado I la giovanissima Carola Semperboni, purtroppo, non è riuscita a portare a casa uno dei suoi consueti ottimi test nella prima prova tecnica, compromettendo così la sua partecipazione al freestyle. Nel GP A Carola e Paul hanno sfiorato il 66%, mentre il secondo giorno migliorano nettamente registrando un bel 68,250% nel GP B.

Nel Grado III, Francesca Salvadé ha presentato entrambi i suoi cavalli Oliver-Vitz ed Escari, quest’ultimo scelto come binomio valido per contribuire al punteggio della squadra italiana. Molto positivo il debutto del nuovo binomio Francesca-Escari in un CPEDI*** all’estero che, ricordiamo, ha all’attivo solo lo CPEDI*** di Ornago nel palmares internazionale. Escari è sempre andato in premiazione con il 6° posto e quasi 69,600 % nel GP A e l’8° con 68,667% nel GP B.

Francesca e il suo confermato Oliver-Vitz hanno chiuso in nona posizione il GP A con 67,533% mentre nel GP B hanno conquistato la quinta posizione con 69,9%. Francesca si è qualificata sia con Oliver che con Escari per la finale freestyle ma la scelta è ricaduta su Escari con cui ha sfiorato il podio mettendo a segno un consistente 74,140% e una quarta posizione. I risultati dimostrano che Francesca ha due importanti cavalli su cui contare!

Federica Sileoni e Burberry che da alcuni mesi si allenano proprio presso il centro di Waregem dove si è svolto lo CPEDI hanno giocato “in casa” e hanno montato tre belle prove nel grado V classificandosi tra i primi 8 tutti e tre i giorni. Nel GP A hanno totalizzato il punteggio di 68,987%  conquistando l’ottava posizione, mentre nel GP B sono salite di un gradino chiudendo in settima con 69,211%. Il binomio si è così qualificato per la prova freestyle dove ha raggiunto la sesta posizione con il 71,480%.

Federica ha invece trionfato nelle due prove tecniche Intermediate A e B dello CPEDI** in sella a Leonardo (Worldsoul) rispettivamente con 70,429% e 68,303%. Considerando la giovane età di Leonardo (KWPN del 2016), questi risultati fanno ben sperare per il futuro!

Debutto positivo in uno CPEDI*** fuori confine anche per Federico Lunghi in sella al suo nuovo cavallo Duncan che migliora le prestazioni dello scorso CPEDI di Ornago in un contesto non facile per la presenza di un nutrito gruppo di medaglie olimpiche e mondiali. 

Bravissimi i nostri cavalieri italiani che si sono fatti valere a Waregem!

photo courtesy: www.fise.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

venti + 20 =

Articoli correlati

There are not media published by you.