Francesca Salvadé: il ritiro di Muggel e i progetti futuri

Già alcune riviste del settore hanno riportato la notizia che Francesca Salvadé ha preso la decisione di ritirare Muggel 4 dallo sport di alto livello. Muggel si godrà una lunga estate di riposo sui colli aretini assieme a Ceyline, la cavalla da salto che ha portato l’amazzone paralimpica a saltare le 115 prima che si dedicasse esclusivamente al dressage, e al suo puledro Whisper… Poi si vedrà se rimetterlo in lavoro leggero come schoolmaster per qualche giovane amazzone o se lasciarlo definitivamente a prato. 

Francesca ha preso questa decisione perché il fitto calendario agonistico non le permetteva di dedicare a Muggy il tempo e l’attenzione che avrebbe voluto. L’amazzone è nella short-list per i WEG di Herning che si terranno in Danimarca alla fine di agosto ed è molto impegnata con la preparazione del suo attuale cavallo Oliver-Vitz. Infatti, in questi giorni il binomio si trova in Belgio per partecipare allo CPEDI*** di Waregem. 

Alla preparazione agonistica per i WEG si è sommato l’acquisto non programmato di un giovane cavallo nato in Italia: Cristal Boy (Cristallo I X Poor Boy: Cristal Boy). Il puledro era stato portato in vendita presso la scuderia Dressage Life dove Francesca si allena. Francesca è rimasta impressionata dalla qualità delle andature ed assieme ai suoi tecnici Italo Cirocchi e Norma Paoli ha valutato che potesse essere un ottimo soggetto per il futuro. Nonostante Cristal Boy abbia una linea da salto ostacoli, ha ottime andature e un buon carattere. 

A causa di questo periodo così impegnativo, Francesca ha riflettuto molto a lungo su cosa fosse più giusto fare per il suo amato Muggy. Muggy è il cavallo che ha dato il cuore alla sua amazzone, perciò, non senza un po’ di malinconia, Francesca ha voluto regalargli una lunga vacanza! 

Muggel e Francesca si sono conosciuti molti anni fa, nel 2013. Da quel momento sono stati uno dei binomi più forti del paradressage italiano. Ben 25 vittorie in concorsi internazionali e numerosi podi sia a livello nazionale che internazionale. Hanno fatto parte della squadra italiana in occasione di tutti i più prestigiosi eventi paralimpici: Europei di Herning 2013, Deauville 2015 dove hanno conquistato la quarta posizione nell’Individual Test, Goteborg 2017, Mondiali di Caen 2014, Tryon 2018 e le Paralimpiadi di Rio 2016.

Il percorso sportivo di questo binomio è costellato di vittorie ma ci sono stati anche momenti difficili. Come racconta la stessa Francesca: il loro legame indissolubile li ha spinti ad affrontare e superare le difficoltà che purtroppo la vita riserva sia a livello sportivo che personale. Francesca e Muggel sono entrati tante volte in rettangolo con la stessa determinazione e caparbietà che li contraddistingue nella vita di tutti i giorni. Dispiacerà a tutti non vedere più sui campi gara questo binomio ma è molto bello sapere che la loro amicizia continuerà al di fuori dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

1 × 1 =