La scuderia Fonte Abeti sceglie Daniel Pinto come direttore sportivo

Riccardo Volpi ha scelto l’atleta olimpico Daniel Pinto come direttore sportivo della scuderia di Fonte Abeti.

L’Allevamento Fonte Abeti ha avuto un importante sviluppo negli ultimi 10 anni, partendo da un sogno personale di Riccardo Volpi, il progetto è cresciuto progressivamente in numeri e risultati (oggi sono 400 ettari di pascoli nelle Marche e un’importante struttura equestre con uno spazio per 150 cavalli a Sansepolcro, una media di 25 nuovi nati ogni anno). 

Riccardo Volpi crede fortemente nei concetti dell’equitazione classica.

Per assicurare ai cavalli e ai cavalieri dell’Allevamento Fonte Abeti il miglior supporto tecnico, seguendo i principi della scala di allenamento, Daniel Pinto guiderà il team sia nelle fasi di training che in quelle di competizione.

Il dressagista portoghese Daniel Pinto è senza dubbio uno degli esperti di maggior successo e di alta formazione nel panorama europeo: doppio olimpico, ha gareggiato in 4 edizioni dei World Equestrian Games e ha 9 partecipazioni ai Campionati Europei di Dressage, è anche un rinomato allenatore ed è stato Chef d’Equipe per la squadra portoghese nel 2019.

Inoltre, Ecuador di Fonte Abeti (Negro – Sir Donnerhall) e Fiamma di Fonte Abeti (Franklin – De Niro) sono stati trasferiti nei pressi di Lisbona, a Arruda dos Vinhos, dove si trova la scuderia di Daniel Pinto, che si occuperà dell’addestramento dei cavalli di Fonte Abeti con l’obiettivo di importanti risultati sportivi.

Ecuador di Fonte Abeti, è lo stallone di punta dell’allevamento di Volpi grazie agli ottimi risultati ottenuti fino ad oggi sia a livello nazionale che internazionale. Ecuador ha infatti vinto la medaglia d’oro nel Campionato Italiano Dressage per i Giovanni Cavalli nel 2019, 2020 e 2021. Nel confronto internazionale, ha ottenuto votazioni fino all 88,4% in categorie per cavalli giovani CDI YH. 

Nel 2021 lo stallone si è qualificato e ha partecipato al Bundeschampionat in Germania e si è qualificato per il Campionato del Mondo dei Cavalli Giovani, mostrando sue qualità con un punteggio di 80,6% nel Preliminary Test, mancando la finale per un soffio, arrivando 14° nella classifica finale. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

dodici − sette =