Protagonisti Europei Pony – Intervista a Ludovica Camerlengo

Si torna a casa dopo una settimana impegnativa.

Come squadra siete stata forse la più forte di sempre, raccontaci come è stato lo spirito tra di voi, anche perché vi siete conosciuti lì e non avete avuto la possibilità prima di creare un legame.

Anche se non abbiamo mai potuto vederci tutti e quattro prima dei campionati non abbiamo fatto fatica a legare, anzi siamo diventati subito molto amici e ci siamo divertiti tantissimo insieme. 

Grande risultato anche nell’individuale: chiudi gli occhi e prova a ripercorrere i due rettangoli, cosa hai provato, le tue sensazioni insieme al tuo compagno di gare, il tuo pony.

Sicuramente ripensando ai miei rettangoli le sensazioni più belle le ho provate alla fine, quando sapevo di aver fatto bene, soprattutto per la squadra. Il mio pony è stato fantastico!

Raccontaci con chi ti alleni quotidianamente a casa e il rapporto che hai con il tuo istruttore /istruttrice.

A casa mi alleno con Vittoria Prandoni, al Roncobello di Triuggio. Abbiamo un rapporto molto forte e unito.

Momento dell’europeo che porterai sempre nel tuo cuore ?

Uno dei momenti più belli è stato quando abbiamo scoperto che saremmo potuti arrivare al podio! È stata una bellissima esperienza ricca di momenti fantastici.

Programmi a breve termine?

Adesso sia io che il pony faremo un po’ di vacanza e poi ci prepareremo per i campionati italiani a metà settembre!