Tags

Related Posts

Share This

Nausicaa Maroni oro europeo MCI!

Strepitosa Nausicaa Maroni con il suo P.R.E. vince l’ oro nel Grand Prix alla Finale MCI Europea, sul podio a Parigi anche Silver Massarenti terzo nella Lisboa.

Nausicaa Maroni con Embajador vince la Finale Europea MCI di livello Grand Prix (photo courtesy Team Il Cavallino © Astrid Appels/Eurodressage).

Forte della medaglia d’ oro conquistata ai Campionati Italiani Assoluti Freestyle la forte amazzone milanese a Parigi sbaraglia la concorrenza nella finale europea del Master Iberico 2019.

Con la percentuale del 69,2%, best score in Grand Prix per Nausicaa e “Bamby”, l’ azzurra aggiunge un altro prestigioso risultato alla sua carriera. Giudicata all’ unanimità la migliore performance in rettangolo dai cinque giudici internazionali, Nausicaa ha preceduto sul podio la francese Patricia Pellen su Castico (66,826%) e l’ altra transalpina Fanny Lerpiniere in sella a Viena (65,587%).

Al Parc Equestre Francilien erano in gara venerdì 25 ottobre per la prima giornata in rettangolo anche altri binomi del Team Italia: nella Primera per giovani Cavalli Giacomo Silvio Mazzoleni con Senegal V ottiene 69,8 per l’ ottava posizione; Michela Uberti con Camaron I nella Sevilla è tredicesima con il punteggio di 63,733; nella Magistrale la nostra Janet Scapin con Cepero III sesta con 61,850%.

Camilla Bisoglio nella Golega con Hicanto da Cruz termina in diciassettesima piazza con 64,900% mentre nella Lisboa sale sul podio il nostro Silver Massarenti che con Habibi Angelus guadagna dai giudici la percentuale di 66,053 valido per la terza poszione; nella stessa prova in gara anche Aurora Roncoroni con Libertad LII decima con il 64,289% Valeria Simonassi quindicesima con Retono con il 63,158%

Tre gli azzurri in rettangolo per la Madrid di livello St Georges con Cristiana Grilli settima con Auxiliar (63,579%), nona l’ elvetica Barbara Muehlemann (in forza al Team Italia) in sella a Bodeguero (63,474%), decima Nausicaa Maroni con Unico CES (63,026%) e Fabio Bordogna ventunesimo con Nabateo I (57,737%).