Tags

Related Posts

Share This

Coppa Regioni 2019 conclusa positivamente la alle Siepi.

Si è conclusa ieri la coppa delle regioni dressage 2019, con la sfilata di tutte le squadre Regionali presenti e la premiazione dei primi tre Team del livello E e del livello F Premiate anche le squadre migliori della Coppa Paradressage.

L’ impressionante schieramento delle squadre (photo courtesy: FISE).

Alle Siepi hanno vinto le squadre del Veneto nel livello E, del Lazio nel livello F e la squadra mista Emilia -Marche nel Paradressage, ma soprattutto ha vinto lo Sport con la presenza di giovanissimi provenienti anche dalle regioni più lontane e dalle isole, come risultato di una politica apprezzata di iniziative tecniche che hanno coinvolto tutto il territorio.
Molto soddisfatto delle prestazioni dei suoi atleti il Responsabile del Dipartimento Paradressage Ferdinando Acerbi in previsione della qualifica alle Olimpiadi 2020.

Oggi si disputano le Kur, che sono uno strumento importante per rendere la disciplina più attraente per gli atleti e più spettacolare per il pubblico.
La giuria coordinata da Alessandro Poncino era formata da Laura Berruto, Nicoletta Milanese, Maria Schiavone, Francesca Arlotti, Maurizio Vetrugno, Tatiana Fioriolli, Francesca Montanari, Daniele Pagano. Steward Antonio Bramcaleone e Nicoletta Tocci.

Due campi gara ed un campo prova al coperto ed uno all’aperto, aree coperte per girare alla corda i cavalli e ristorazione attrezzata per soddisfare la richiesta di centinaia di persone presenti sono stale le strutture in grado di poter sostenere l’impatto di un evento nazionale di Dressage e Para Indoor senza precedenti
La contestualità delle gare di Dressage e Paradressage rappresenta anche una caratteristica importante di integrazione che nobilita le finalità del nostro Sport!

Il grande entusiasmo dei giovanissimi, degli istruttori e dei numerosi genitori presenti ha contraddistinto, durante tutta la durata della manifestazione e soprattutto nel corso della cerimonia di premiazione, un evento di successo non solo numerico ma anche qualitativo.

La Coppa delle Regioni, quest’anno ancor più degli anni precedenti, ha rappresentato un momento molto positivo di verifica del lavoro tecnico svolto sul territorio per ampliare la base degli atleti più giovani ed una occasione per consolidare i rapporti e l’amicizia tra i ragazzi provenienti da quasi tutte le regioni italiane a dimostrazione di un sentimento di coesione nazionale, che deve essere indispensabile al futuro del nostro Paese!

Per la Coppa delle Regioni vale più che mai, come ha sottolineato il Responsabile del Dipartimento in una comunicazione a tutti i Presidenti Regionali, il principio olimpico in cui si afferma che è più importante esserci che vincere.

Il comitato organizzatore, diretto da Lalla Novo, la Segretaria, gli Officials e il Delegato Tecnico sono stati messi a dura prova.
Tutti hanno dato il meglio riuscendo a gestire in sole due giornate un numero di binomi impressionante ed inusuale, ma estremamente promettente per lo sviluppo futuro del Dressage in Italia, in modo esemplare.
Sono stati superati tutti i problemi, riuscendo a completare le gare con precisione teutonica nei limiti di orari accettabili.