Tags

Related Posts

Share This

Italia chiude al sesto posto la prova a squadre

Domani finale con musica per Morganti, Lunghi e Salvadè.

Federico Lunghi in rettangolo a Rotterdam(photo © FISE/Stefano Secchi).

Dopo l’ingresso in campo dei primi tre azzurri avvenuto ieri  e la prova di Federico Lunghi su Dance Valley M di oggi, sabato 24 agosto, si è chiusa la gara a squadre del Campionato Europeo di paradressage di Rotterdam in Olanda.

Lunghi e Dance Valley hanno messo a segno il 67,175%, punteggio valido per il nono posto della classifica finale della gara del grado IV. Con questo punteggio e con quelli di tutti gli altri binomi in campo oggi è stato possibile, dunque, stilare la classifica a squadre che vede la medaglia d’oro al collo dei padroni di casa olandesi (227,039), seguito da Gran Bretagna argento con 221,302 e dalla Danimarca, medaglia di bronzo, con 216,493.

L’Italia ha concluso questo Campionato d’Europa al sesto posto. Per il team agli ordini di Ferdinando Acerbi e composto dalla Campionessa del Mondo Sara Morganti su Royal Delight (74,750%), Carola Semperboni su Paul (69,607%), Francesca Salvadè su Oliver Vitz (65,471%) e Federico Lunghi su Dance Valley M (67,175%) punteggio totale di 211,532. Quindici in tutto le squadre in campo.

“Sono molto contento – ha dichiarato il capo equipe, Ferdinando Acerbi – perché i ragazzi hanno lavorato davvero bene. L’obiettivo di chiudere oltre al 70% è stato centrato, anche se devo dire che potevamo fare un po’ meglio. Tra i ragazzi si è creata un’ottima atmosfera. Al momento abbiamo tanti cavalli e cavalieri interessanti, quindi c’è un’ottima previsione per il prosieguo della stagione e per il 2020. La squadra sta crescendo sempre di più”, ha concluso Acerbi.