Tags

Related Posts

Share This

La giudice Wessels scopre l’Horses Riviera Resort

Isobel Wessels, giudice internazionale cinque stelle dal 2011, ha rivestito durante gli ultimi quattro anni del periodo olimpico – confermato per quello attuale – il ruolo di tecnico nel dressage della fortissima squadra neozelandese di completo.

Isobel Wessels (photo courtesy: British Dressage).

Britannica amante del lavoro in piano, Isobel viaggia per il mondo e per l’Italia per arricchire il talento equestre degli amanti del dressage.

 L’Italia farà da sfondo ai campionati europei di dressage giovanile del 2019. Cosa ne pensa di questa scelta della FEI?  

“Non sono mai stata all’Horses Riviera Resort ma sembra fantastico e con favolose strutture per i cavalli.”

L’Italia-dressage e l’Inghilterra-dressage. Quanta differenza c’è e perché?  

“In Inghilterra abbiamo numeri più grandi e abbiamo molti campionati per tutti i livelli e diversi tipi di cavalli tra cui razze autoctone: purosangue e cavalli iberici per citarne alcuni. Abbiamo grandi competizioni per cavalieri e cavalli più anziani così come per i dilettanti, quindi tutti hanno obiettivi da raggiungere. Il nostro “top level” è molto forte a livello internazionale e sta crescendo a casa. Siamo orgogliosi del benessere e del buon allenamento dei nostri cavalli. L’Italia non ha i numeri ma molti cavalieri che rappresentano il loro paese con successo. Avere i campionati giovanili sarà molto importante per sviluppare e promuovere lo sport.”

Quanto è soggettiva la valutazione di un giudice di dressage?

“La valutazione del dressage nel complesso è molto onesta e i giudici oggi sono esperti e molto ben istruiti. A volte ci sono differenze. È naturale. Facciamo del nostro meglio, ma alcune cose possono sembrare diverse da certe posizioni. Alcuni sono un po’ più rigidi, ma tutti i punteggi sono basati sulle chiare linee guida della FEI.”

Sarà Ground Jury Member dei Campionati Europei Giovanili, vorrebbe estendere un pensiero ai giovani che saranno protagonisti nelle arene di San Giovanni in Marignano, i dressagisti di domani?
“Sarà un campionato straordinario e la prima volta tutti i giovani si uniranno. Saranno ispirati proprio come i molti che stavano seguendo le Olimpiadi di Londra. Gli spettatori di ora si trasformeranno nei concorrenti del futuro. I nostri meravigliosi cavalieri e amazzoni ne beneficeranno in ogni modo.”