Tags

Related Posts

Share This

Record di iscritti, in gara 26 nazioni agli Europei giovanili in Italia

Un po’ di numeri, a tre settimane dall’inizio degli Europei giovanili di dressage (categorie U25/YR/JR/Children), in programma dal 23 al 28 luglio all’Horses Riviera Resort di San Giovanni in Marignano, vicino Cattolica.

I Campionati Europei Giovanili di Dressage a San Giovanni in Marignano saranno una edizione da record. (photo courtesy Andrea White).

Al momento sono iscritti 243 binomi, cifra mai raggiunta nelle edizioni precedenti dei campionati, in rappresentanza di 26 nazioni: Austria, Belgio, Bulgaria, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Lussemburgo, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Russia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Ucraina, Ungheria e ovviamente Italia. Tra queste, sono 5 quelle con il massimo di 16 iscritti, 4 per ogni categoria: Germania, Olanda, Russia, Spagna e Italia. Sono invece 13 le nazioni presenti con almeno un partecipante in ogni categoria: a quelle sopra citate, si aggiungono infatti Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Portogallo, Svezia e Ungheria. Le novità, rispetto all’edizione 2018, sono Bulgaria, Estonia, Slovenia e Turchia. Tra le quattro categorie la Juniores è quella con il maggior numero di adesioni (81), seguono Young Riders (65), Children (52) e Under 25 (45).

Un incontestabile successo della crescita del movimento sportivo internazionale del dressage, ma anche della credibilità organizzativa, di cui ormai da tempo il nostro Paese è accreditato.  Il Comitato Organizzatore di San Giovanni in Marignano ed in particolare i signori Boricchi, Bernardini e Depaduanis stanno lavorando molto bene e il CDI giovanile di giugno è stato un ottimo” banco di prova”.

CONFRONTO – Facendo un confronto con i numeri della precedente edizione degli Europei giovanili, quella del 2018 a Fontainebleau (Francia) ed Exloo (Olanda), vanno registrati una minima flessione tra le nazioni partecipanti (l’anno scorso furono 27) e un aumento di circa il 10% per i binomi iscritti (222). Nelle singole categorie, c’è incremento di adesioni tra gli Under 25 (35 nel 2018), gli Juniores (furono 73) e i Children (48), mentre ce n’è giusto una in meno per gli Young Riders (66). L’Italia fu in lizza con 11 binomi: 4 Juniores, 4 Young Riders, 2 Children e 1 Under 25.