Tags

Related Posts

Share This

TRYON 2018: Paradressage. Quinto posto per Vaccaro nell’Individual Test

Prima giornata di gare per il paradressage, due azzurri in rettangolo.

Maurilio Vaccaro su Bonaire van de Mottelhoeve nel rettangolo mondiale di Tryon (photo courtesy: FISE).

Il Team Italia ha tirato un sospiro di sollievo questa mattina, quando Muggel 4, cavallo di Francesca Salvadè in campo nel grado III nelle gare di Paradressage qui a Tryon, ha superato senza alcun problema la re-inspection. Anche Francesca Salvadè si prepara, dunque, a dare il massimo in questa edizione dei FEI World Equestrian Games™, in corso di svolgimento al Tryon International Equestrian Center (North Carolina, USA).

Intanto due gli azzurri in rettangolo nell’Individual Test di oggi: si tratta di Federico Lunghi in sella a Laudario nel grado IV (Prop. Giuliana Susanna Bornengo) e Maurilio Vaccaro su Bonaire van de Mottelhoeve nel grado II (Prop. Alice Redaelli). È stato proprio quello di Vaccaro il miglior risultato della giornata nella disciplina. Con il 66% il cavaliere azzurro si è piazzato al quinto posto della classifica finale della gara. Un punteggio che, purtroppo, tiene in considerazione un errore di grafico commesso da Maurilio e Bonaire.

Federico Lunghi in sella a Laudario a Tryon (photo courtesy: FISE).

In mattinata nel rettangolo del Tryon Stadium è entrato per il grado IV dell’Individual Test anche Federico Lunghi. È stata del 61,293 la percentuale assegnata dai giudici, punteggio che è valso la dodicesima posizione della classifica finale. Una gara sicuramente difficile che ha registrato un errore sull’ultimo “galoppo rovescio”. Lunghi e Vaccaro entreranno nuovamente in campo nella giornata di giovedì 20 settembre in occasione del Team Test dello stesso grado.

Intanto domani, mercoledì 19 settembre, in rettangolo per l’Individual Test dei rispettivi gradi anche Francesca Salvadè (grado III) su Muggel 4 (Prop. Alessandra ed Emanuela Salvadè)alle ore 9.39 (ora locale USA) e il binomio Campione del Mondo in carica nel Freestyle e Vice-Campione nel tecnico, Sara Morganti/Royal Delight (Prop. Stefano Meoli/Victoria Morganti, Alessandro Benedetti), che varcheranno il rettangolo del Tryon Stadium alle ore 16.09.

La medaglia d’oro del grado IV è andata all’olandese Sanne Voets su Demantur (73,927%), argento per il brasiliano Rodolpho Riskalla su Don Henrico (73,366%), bronzo per la danese CSK’s Que Faire (73,146%).

Oro nel grado II per la danese Stinna Tange Kaastrup su Horsebo Smarties (72,735%); mentre si è dovuto accontentare dell’argento il campionissimo austriaco Pepo Puch su Sailor’s Blue (72,676%). Medaglia di bronzo per l’olandese Nicole den Dulk su Wallace NOP (70,735%).