Tags

Related Posts

Share This

CPEDI 3* Ornago: bene gli azzurri

I nostri partono subito in quarta nella giornata d’apertura alle Scuderie della Malaspina

Sara Morganti con il suo istruttore Alessandro Benedetti (photo © tuttoDRESSAGE).

Italia ai vertici nella prima giornata di competizioni al Cpedi di Ornago dove gli impianti delle Scuderia della Malaspina hanno fatto da cornice d’eccezione a questo appuntamento internazionale con lo sport paralimpico.

Nel Team Test del Grado 1 la nostra Sara Morganti ha subito portato alla vittoria Lucky One con il 72,024% facendo suonare l’ inno di Mameli davanti all’ Austria seconda con Michael Martin Knauder e Contessa (67,202%) e Julia Sciancalepore con Heinrich (66,667%), al quarto posto ancora Sara Morganti con Ferdinand di Fonte Abeti (66,607%), quinta posizione per l’ azzurra Elisa Plebani con Calvin (60,595%).

Il Grado 2 ha ritrovato un imbattibile campione olimpico Pepo Puch sul gradino più alto del podio del Team Test con Sailor’s Blue (71,364%), seconda posizione per il nostro Maurilio Vaccaro con Bonaire van de Mottelhoeve (64,545%), terza la tedesca Martina Benzinger con Fritzantino (64,510%).

Nel Grado 3 due binomi al via con un podio tutto tricolore, Francesca Salvadè con Muggel ed il 70,686% conclude il Team Test davanti a Maurizio Ungalli con Devotu (59,641%).

Anche nel Grado 4 due binomi al via e podio tinto d’ azzurro grazie Federico Lunghi con Laudario (64,125%) vincitore davanti ad Erica Barozzi con Zizifo Interagro (63%).

Il Grado 5 vede la vittoria nel Team Test dell’ elvetica Nicole Geiger con RY de Lafayette (67,093%) davanti all’ uruguaiana Alfonsina Maldonado con World Champion (64,186%), sul terzo gradino del podio l’ azzurra Silvia Ciarrocchi che con Royandic ottiene il 64,186%.

Gli atleti azzurri hanno conseguito ottimi risultati secondo la valutazione della prestigiosa giuria che oltre ad essere composta dai migliori giudici europei – come ha spiegato Ferdinando Acerbi –  annovera anche la francese Anne Parain che siederà in cabina ai prossimi WEG.

“L’organizzazione è di buon livello e i risultati che sono arrivati dai nostri ragazzi sono perfettamente in linea con quanto mi aspettassi” ha dichiarato Ferdinando Acerbi, responsabile Fise del settore.

E dello stesso parere è stata anche Chiara Fabi, capo equipe azzurro: “Oggi è stato tutto molto positivo. Ci siamo imposti in quasi tutti i gradi e sotto il profilo tecnico ci sono stati diversi spunti che mi rendono soddisfatta. In primis c’è il risultato della cavalla nuova di Sara Morganti, Lucky One, che ha subito varcato la soglia del 72%. Poi c’è la performance di Francesca Salvadé, anche lei sopra il 70%. E non dimentichiamo l’esordio in internazionale di Maurilio Vaccaro che nel grado 2 si è piazzato alle spalle di Pepo Puch. Che dire, meglio di così… La splendida location e gli ottimi campi hanno reso tutto anche più piacevole, così come pure la buona organizzazione. Rimaniamo ben concentrati comunque e affronteremo le competizioni di domani con molta carica”.

“Dopo giornate così, è più facile guardare al futuro con positività – ha aggiunto Acerbi – L’ottimo lavoro di Sara Morganti con la cavalla nuova, la buona conferma della sempre validissima Salvadé, i nuovi atleti che stanno esordendo in internazionale e iniziano a fare esperienza… Tutti elementi che contribuiscono a confermare le aspettative che stiamo coltivando con attenzione e con tanto lavoro”.