Tags

Related Posts

Share This

CDI-W Neumünster: Valentina Truppa conferma Ranieri ma guarda ai giovani

Valentina Truppa conclude il Grand Prix Freestyle di Coppa del Mondo in quattordicesima posizione con la percentuale di 70,195.

Valentina Truppa (photo © Equestra Group / tuttoDRESSAGE).

La vittoria è andata ad una splendida Helen Langehanenberg in sella ad un magnifico Damsey (83,880%) che ha preceduto la connazionale Dorothee Schneider con Sammy Davis Jr (81,565%) a completare il podio il danese Daniel Bachmann Andersen con Blue Hors Zack (81,475%).

La prova di Valentina conferma la crescita di Ranieri ma con solo 9 posizioni disponibili per i binomi della Western European League il binomio azzurro dovrebbe ingaggiarsi in un altra tappa di World Cup per tentare di accedere alla finale di Coppa del Mondo di Parigi, come lei stessa ci spiega preferisce a questo punto concentrarsi maggiormente sui giovani talenti con cui punta a Tokyo 2020.

“Direi che nel complesso sono soddisfatta di Ranieri perché in tutte le gare internazionali fatte nell’ ultima parte del 2017 e ora nel 2018 ha mantenuto dei punteggi medio alti, buoni per un livello di Coppa del Mondo e che sarebbero ottimi per dei Cdi 3 stelle.” Spiega Valentina Truppa a tuttoDRESSAGE.
“Sono consapevole di dover sistemare qualcosa ancora, di non dover fare errori io e lui deve diventare più “abituato”a certi campi un po’ difficili.
Vado a casa comunque contenta del confronto avuto con binomi top, ho mega sponsor in Italia impensabili nella nostra disciplina, quindi nel nostro piccolo ci difendiamo.
Ora oltre a cercare di perfezionare Ranieri lavoro sui miei prossimi cavalli top: Smile di Fonteabeti e Sauvignon.
Primo impegno all’ HorseBridge di None in aprile.”

“Ci sono stati errori nei cambi altrimenti Valentina stava intorno al 9° o 10° posto, che è dove Ranieri sta’ in questi concorsi “ lunari”. Commenta Vincenzo Truppa a tuttoDRESSAGE. “I giudici hanno commentato i grossi miglioramenti del binomio ma in questi CDIW girano i “ marziani”… saremmo molto vicini ad entrare in finale a Parigi, questo risultato ci dice che Ranieri e’ molto migliorato ma non vogliamo fargli fare un’altra trasferta così “ pesante”, ora bisogna lavorare sui due giovani emergenti.”