Campionati Italiani di Dressage 2017 – la parola ai nostri campioni

Dal 21 al 24 settembre presso  Le Lame a Montefalco  si sono svolti i Campionati Italiani di Dressage 2017. Tuttodressage ha intervistato i protagonisti di queste giornate di gara per avere la loro opinione sul magnifico concorso appena svoltosi.

Valentina Truppa in azione su Ranieri alle Lame (photo © Marco Proli / courtesy: FISE).

Una pioggia di medaglie per l’ evento clou della stagione agonistica, anche quest’ anno i rettangoli di gara hanno decretato i vincitori, i nuovi campioni di dressage, Ai protagonisti abbiamo chiesto di raccontarci della loro esperienza e delle loro emozioni sulla sabbia e sui podi di Montefalco.

Partiamo con la campionessa italiana sia tecnico che freestyle per l’ Assoluto Valentina Truppa: ” Sono molto orgogliosa di questi Campionati , 4 vittorie , non potevo chiedere di meglio! Abbiamo lavorato tanto quest’ estate a casa e sia con Ranieri nel Grand Prix, sia con i cavalli giovani, si vedono i frutti di questo lavoro. Ranieri ha migliorato parecchio le sue percentuali, Smile ha fatto il record con più di 90% mai fatto in Italia, Zeus si sta confermando sempre di più. A casa sono rimasti Souvignon e Devalero, che l’anno prossimo spero diano il meglio di loro nel Saint George e nel Gran Premio.

Il momento più bello è stato sicuramente risalire su quel podio , anche se ben difeso da Micol che ha comunque tenuto i colori di casa negli ultimi due anni.

Programmi a breve termine saranno: Verona, con l’addio alla carriera del mio mitico Chablis, che credo che segnerà la conclusione ufficiale di un ciclo e l’inizio di un altro, che stiamo vedendo ora con questi cavalli giovani. Per quanto riguarda l’anno prossimo, ci stiamo lavorando sù, ma abbiamo tante idee e tanti progetti sopratutto con i cavalli nuovi, entro fine anno decideremo bene il programma.”

Leonardo Tiozzo

Leonardo Tiozzo: “questi campionati per me sono stati incentrati sul far fare esperienza in gara alla mia cavalla di 10 anni che pur oramai essendo pronta per il passaggio di categoria ha fatto pochissime gare . Nel complesso sono andati bene qualche errore il primo giorno del campionato tecnico, ha pregiudicato un po’ la classifica finale pur avendo fatto un ottima gara il secondo giorno nell’ Inter 1 . Mentre purtroppo un mio errore nella costruzione del grafico del Freestyle ha pregiudicato con uno 0 la gara del terzo giorno ( purtroppo gli errori capitano ) . Al di là di tutto sono molto soddisfatto dei progressi in gara della cavalla tanto che ho programmato a breve di iniziare a portarla in categorie Inter 2 e Grand Prix di modo che possa iniziare a fare esperienza anche in categorie più alte . Sono stato molto contento di ritrovare le mie compagne di squadra Valentina , Ester , Federica e Micol con le quali ho condiviso 3 anni intensi ed è bello vedere che queste amicizie perdurano nel tempo”

Andrea Giovannini con The Best (photo courtesy: team Giovannini).

Andrea Giovannini: “E’ stato un Campionato abbastanza impegnativo per noi…ero in gara con 4 cavalli suddivisi in varie categorie, dai giovani con Ramato del Castegno nei 6 anni MIPAAF, The Best (6 anni) impegnata nel campionato Senior M sia tecnico che freestyle, ed Enjoy (8anni) nel Criterium senior D. Ramato del Castegno si aggiudica il suo campionato, The Best vince entrambe le prove del tecnico con oltre il 70% ed il freestyle con oltre il 72%. Enjoy si aggiudica il Criterium Senior D anche lui con percentuali oltre il 68%.

Più che del momento più bello, parlerei dei momenti più belli…. Ogni singolo rettangolo è un emozione indelebile, il mio obiettivo era verificare il nostro lavoro quotidiano che facciamo a casa, preparando i nostri cavalli da giovani e cercando di farli salire di categoria anno dopo anno tecnicamente pur mantenendo la loro serenità psicologica. Credo che ci stiamo riuscendo,”crearsi” i cavalli in casa e crescere insieme è da sempre ciò a cui punto. Poi quando ti mettono la medaglia d’oro al collo e fai il giro d’onore è sempre un’esperienza unica!

Ora un periodo di riposo per i cavalli che hanno gareggiato, mentre io continuo ai lavorare con i tanti giovani che sono arrivati in scuderia e concluderò il mio anno agonistico a dicembre con il Campionato regionale del Lazio,dove forse debutterò un altro nuovo cavallo.”

Nausicaa Maroni con Embajador (photo courtesy: team Il Cavallino).

Nausicaa Maroni: “A dirti il vero, non sono soddisfatta del mio week end di gare : nel tecnico ho fatto due errori gravi in due figure coefficiente doppio inficiando la prova e nella kur Bamby ha deciso di entrare nel suo giorno no, non ho avuto belle sensazioni, molta tensione e poca fluidità, abbiamo fatto fatica a portare a casa gli esercizi, errori anche qui, ma non mi preoccupo, sono cavalli , non macchine, possono avere la giornata sbagliata, come noi . Bamby ha tutto il mio rispetto, si è comportato bene , non era in giornata? E va beh, pazienza, come diceva anche Rossella O’Hara (in Via col vento n.d.r.) , domani è un altro giorno , magari funziona anche per noi !!!

 Il momento più bello? Per me le medaglie di Filippo e Kiliane, il loro podio significa che siamo nella giusta direzione.

I miei programmi sono l’imminente finale europea del Master Iberico e poi si parte subito con i CDI. Filippo passerà in YR e Kiliane debutterà in internazionale.”

Filippo di Marco : “Sono contento per il mio podio , ma soprattutto perché mai come in questa gara ho avuto il giusto affiatamento con Rockabella. Ora passeremo a livello YR e non vedevo l’ora !!!

Filippo Di Marco in un momento di pausa alle Lame (photo courtesy: team Il Cavallino).

Non individuo un momento piu bello, tutto è un costruire , imparare e progredire, questo è quello che mi piace, mia mamma dice sempre : niente sconti, non ci sono scorciatoie, imparare davvero a montare , questa è la strada , non scegliere quella facile, ma quella ripida che ti insegna a scalare e soprattutto, prima dimostra, poi parli. E con questo mood , affronteremo il debutto internazionale YR entro la fine del 2017 !!! “

Beatrice Arturi: “Avevamo programmato di partecipare a due campionati visto che ho avuto la fortuna/possibilità di avere un ottimo cavallo a disposizione con cui partecipare nella categoria Young Rider, ed effettuare il campionato italiano freestyle junior con Le Bom. Visto il breve periodo di affiatamento con Donaudistel e il buon consiglio di un ottimo stratega di proseguire dopo gli ottimi risultati dei campionati europei Junior 2017 di Roosendall, a partecipare per la vittoria dei campionati italiani Junior di Montefalco. Sapevo che nella categoria Junior ero la favorita ma comunque avrei dovuto fare una buona prova per arrivare al mio obiettivo.

Beatrice Arturi con Le Bom doppio oro Junior

Il team competition Junior con Le Bom l’ho concluso con la percentuale del 71,081% e quindi un primo posto. Sapevo che ormai era fatta ma che comunque il giorno dopo avrei dovuto fare una buona prova; infatti nel invidual competition concludiamo con il 70,974% e ci aggiudichiamo il Campionato Italiano Tecnico Juniores. Il giorno seguente sempre in categoria Junior ho partecipato al Freestyle, anche se con qualche sbavatura siamo riusciti a portarci a casa un bel 73,475% e quindi la vittoria. Nello Young Rider il primo giorno con tantissimi errori ho portato a casa la percentuale del 67.018, mentre il secondo giorno mi sono aggiudicata la ripresa con una percentuale del 68,895.

L’aver partecipato al Campionato Junior è stato strategico anche perché il mio buon compagno di squadra Mattia Alghisi si è aggiudicato il Campionato Italiano Tecnico Young Rider, così permettendo alla Dressage Life di aggiudicarsi due ori. Per il futuro sicuramente l’obiettivo è quello di confrontarmi a livello internazionale. Ringrazio i miei istruttori Italo Cirocchi e Norma Paoli per il loro costante impegno, la mia famiglia, Paola Gigola e il mio sponsor Fixdesign.”

Valentina Remold con Darius oro YR Freestyle (photo courtesy: team Remold).

Valentina Remold: “Certo, da Darius non sapevo cosa aspettarmi, ho cercato di farlo sentire a suo agio il più possibile e devo dire che si è comportato sempre bene! E il risultato dell’ultimo giorno mi ha dato la conferma che abbiamo lavorato bene! La cosa più bella è stata scoprire che Darius è un cavallo fantastico anche in gara e che collabora. La prossima gara sarà a Mogliano Veneto ai regionali e poi si vedrà”