Göteborg 2017: Morganti e Corradini sfiorano il podio.

Giornata di medaglie individuali ai Campionati Europei di Paradressage in corso di svolgimento a Göteborg in Svezia.

Sara Morganti e Royal Delight hanno mancato il bronzo individuale pe: FISE).

Gli azzurri, guidati dal Team Manager selezionatore Ferdinando Acerbi sono entrati in rettangolo oggi, lunedì 21 agosto, per disputare l’Individual Competition. In almeno due occasioni i nostri sono ai piedi del podio. A mettere a segno la migliore percentuale dei nostri nella prima giornata di gara – nel grado I – è stata la Campionessa del Mondo Sara Morganti. In sella a Royal Delight l’amazzone italiana ha conseguito il 72,250%, ottima percentuale che è valsa la quarta posizione individuale. Medaglie d’oro per la britannica Julie Payne su Athene Lindebjerg (77,642%), argento per la tedesca Elke Philipp (73,428%), bronzo per il lettone Rihards Snikus (73,321%).

Alessio Corradini anche per lui la soddisfazione di un quarto posto ed il rammarico per un bronzo sfuggito dalle dita a Gothenburg (photo courtesy: FISE).

Grande prova nel Grado V per Alessio Corradini e Levinia 10. Al cavaliere azzurro sfugge per uno 0,60% la medaglia di bronzo individuale del grado. Un vero peccato. Corradini e Levinia, infatti, sono usciti dal rettangolo con il 68,547%. E’ del 68,619% il punteggio fatto registrare dalla svizzera Nicole Geiger su Phal de Lafayette, cui è andata la medaglia di bronzo. Oro per l’olandese Frank Hosmar su Alphaville NOP (72,428%), argento per la britannica Sophie Wells su C Fatal Attraction (71,785%).

Francesca Salvade, qui vicino a Ferdinando Acerbi, anche per lei accesso alla finale Freestyle conquistato (photo courtesy: FISE).

Nel grado III è arrivato in mattinata anche il sesto posto di Francesca Salvadè e Muggel 4. Prima degli azzurri a scendere nel rettangolo svedese, l’amazzone italiana ha messo a segno una percentuale del 67,470%. Oro britannico appannaggio di Suzanna Hext su Abira (71,588%), seguita dalla tedesca Claudia Schmidt, argento, su Romeo Royal (70,617%) e dall’altra britannica Erin Frances Orford, bronzo, su Dior (70,382%).

Con la gara di oggi, Morganti, Corradini e Salvadè hanno già ottenuto il pass per la finale individuale con musica.

Federico Lunghi e Laudario (photo courtesy: FISE).

Infine nel grado IV con la percentuale del 59,463 Federico Lunghi e Laudario si sono piazzati al 15esimo posto della classifica finale. In questo caso oro per l’olandese Sanne Voets su Demantur (72,353%), argento per la belga Manon Claeys su San Dior 2 (71,560%), mentre bronzo per la svedese Louise Etzner Jakobsson (70,268%).

Gli azzurri sono molto carichi e già domani, martedì 22 agosto, affronteranno il Team Competition, prova valida per l’assegnazione delle medaglie a squadre.

 

Classifiche