A Spoga Horse l’evoluzione degli sport equestri e le ultime tendenze.

La digitalizzazione raggiunge gli Sport Equestri

Spoga Horse 2016 (photo courtesy © Spoga Horse - Cologne)

. Spoga Horse 2016 (photo courtesy © Spoga Horse – Cologne)

A Spoga (Colonia), dal 4 al 6 Settembre, oltre 400 espositori mostreranno le proprie novità per il settore equestre in Germania ed al mondo intero. Oltre alle attrezzature per cavalli, cavalieri ed amazzoni e le ultime novità nel settore moda, allo Spoga Horse saranno in mostra anche i nuovi prodotti di tendenza digitali, materiale didattico per la cura della salute del cavallo, e le novità in materia di prodotti creati con in mente la sostenibilità, attualmente di grande richiamo.

Ottimizzare l’addestramento con nuovi sistemi digitali, come i sensori che, applicati sulla circonferenza toracica del cavallo, registrano i dati relativi ad ogni movimento per consentire di individuare precocemente eventuali problematiche biomeccaniche, dati che possono essere condivisi tramite un’app per smartphone con terze parti come il veterinario od il trainer. Ma anche sensori termici e di umidità integrati nelle coperte e monitorabili tramite smartphone per consentire ai proprietari una migliore cura dei propri cavalli.

Sostenibilità e praticità

Non meno importante, allo Spoga Horse 2016, il concetto di sostenibilità. In accordo con questa filosofia sempre più in auge, troviamo cavalli con accessori in plastica riciclata che solo ad un attento esame mostrano le minime differenze da un accessorio in materiale non riciclato. Ma la tendenza è allargata anche al cavaliere ed alle strutture, così che si possa integrare la propria dotazione con strumenti derivati da metodi sostenibili, scegliere briglie in cuoio conciato eco-friendly ed entrare in un’arena illuminata da fari alimentati ad energia solare.

Alta tecnologia anche in campo Moda, per cavalieri ed amazzoni che guardano non solo alla praticità ma anche alla forma. Nascono così i pantaloni in grado di svolgere nel tempo un benefico effetto lifting, oppure che rimodellano la silouette grazie a particolari fasce di compressione, tecnologia applicata anche ad alcuni stivali, in grado così di ridurre l’affaticamento delle gambe.

Estremamente sportivo, estremamente confortevole

Già da tempo presenti sul mercato, capi d’abbigliamento in grado di sopportare le condizioni climatiche più estreme, anche quando queste si verifichino mentre ci si trova in sella. La nuova tendenza presentata allo Spoga Horse 2016 ci parla di nuovi capi d’abbigliamento hi-tech, a metà tra il pantalone e il leggins, in grado di assicurare un eccellente grado di confort. E per le amazzoni, un reggiseno che unisce protezione e design, innovativo e realizzato su misura.

I colori della prossima stagione saranno forti tonalità del blu e varianti dei puù eleganti argento e champagne, i classici blue navy e nero, le tonalità della “terra”, camel, marrone e kaki ed interessanti combinazioni come rosso e blu, grigio e oliva o marrone e pesca. Non mancheranno le fantasie in grado di ravvivare l’atmosfera.

Attrezzatura perfetta, dalla testa agli zoccoli

L’attenzione, allo Spoga Horse, resta comunque focalizzata sul cavallo. Al motto di “migliorare ciò che è già eccellente”, molti espositori hanno presentato alberi per selle più comodi, per il cavallo e per il cavaliere, i sottosella creano meno attrito e sono più confortevoli, le redini con anima in nylon, coperte con guaina flessibile e personalizzabili.

Specificamente per il cavallo, la coperta per il collo del cavallo con un condotto per l’aria in corrispondenza della criniera, o una nuovissima campana per gli zoccoli.

Dillo con i fiori…

Per la protezione del cavallo da insetti e parassiti potenzialmente pericolosi, un sistema di irrorazione tramite un dispositivo aforma di fiore da fissare al cavallo e che emette gradualmente il repellente. In ambito di sicurezza, è stato presentato uno spray da utilizzarsi per rendersi più visibili nelle ore più buie della giornata. Lo spruzzo è sagomato, e può essere a forma di cuore, stelle o fiori.

E per chi è solito lasciarsi “baciare” dal proprio cavallo, c’è chi ha studiato e messo in commercio un rossetto apposta per loro. Romantico, vero?