Tags

Related Posts

Share This

Flessioni e rollkur strepitoso successo alla Mandria.

Ha riscosso un successo davvero notevole lo Stage Congresso organizzato da Equitazione Comparativa il 21 settembre presso il Centro Internazionale del Cavallo della Venaria Reale con il patrocinio della Regione Piemonte e del CONI Comitato Regionale Piemonte.

Da sinistra a destra: Antonello Ruzittu, Giancarlo Mazzoleni, Nadia Ghibaudo, Mila Speciani, Massimo Garavini, Stefano Cesarani, e Massimo Di Carlo (photo © tuttoDRESSAGE).

 

Il tema di questo terzo appuntamento erano le flessioni, argomento già di per se’ interessante e del quale si sono approfondite le tematiche e la tecnica con poi una ampia e disincantata discussione che è andata a toccare l’ argomento scottante che riguarda la rollkur, vero cancro dell’ equitazione e non solo del dressage.

il Professor Bergero ha illustrato una avanzatissima ricerca da lui condotta (photo © tuttoDRESSAGE).

Presenti in aula ed in campo sono stati oltre a Massimo Garavini presidente di IPPIC e direttore tecnico  del Centro Internazionale del Cavallo, gli istruttori Giancarlo Mazzoleni, Antonello Ruzzittu, Stefano Cesarani e Massimo Di Carlo. Gli istruttori hanno guidato i binomi in campo in una serie di dimostrazioni ed esercizi montando anche a cavallo per meglio mostrare la tecnica.

Gli interventi in aula della dottoressa Mila Speciani e del professor Domenico Bergero hanno riscosso un clamoroso successo.

La dottoressa Mila Speciani ha spiegato cosa accade nella rollkur (photo © tuttoDRESSAGE).

La dottoressa Speciani ha spiegato ed illustrato nel dettaglio la tecnica e le dannosissime conseguenze della rollkur sul cavallo ed il professor Bergero, ordinario al Dipartimento di Scienze Veterinarie dell’ Università di Torino,  ha illustrato un interessantissimo studio da lui effettuato sulla Valutazione del lavoro del cavallo per mezzo di accelerometri. La numerosa platea di uditori ha interagito con i docenti con attenzione, educazione e molte domande apprezzando moltissimo la professionalità con cui questi argomenti sono stati trattati.

Assolutamente perfetta l’ organizzazione dell’ evento orchestrato da Nadia Ghibaudo con la collaborazione di Michelle Dettoma.

“La mia soddisfazione per questo Stage-Congresso al Centro Internazionale del Cavallo è buona.” Commenta Nadia Ghibaudo.

“Piacevolissimi i partecipanti, sia uditori sia cavalieri; affettuoso e collaborativo il gruppo organizzativo col quale è sempre una delizia lavorare, come lo sarebbe suonare in una grande orchestra dove ognuno è sincrono e parte integrante dell’uno.

Piacevoli e a tratti comiche le dissertazioni teoriche tra istruttori, come ritengo debba essere tra uomini eleganti e di buon gusto.

Mi piace, sì! gradendo specialmente la libertà di esposizione e discussione, magari anche fuori tema, che tra gente libera e non canonizzata deve esistere.
Gente creativa e, con coraggiosa eleganza, libera di esprimere ciò che pensa.

Quando ascolto questi minuetti spontanei mi si riempie il cuore di gioia e ritorno a pensare che, forse, questo mondo una speranza ce l’ha ancora.” Conclude Nadia Ghibaudo.

Una manifestazione che ha fatto rivivere e ricordare la storia e l’ immenso bagaglio culturale del Centro che da quando è passato alla sapiente ed esperta direzione tecnica di Massimo Garavini sta’ tornando a vivere e brillare, ci auguriamo che tutti gli Enti preposti alla gestione amministrativa sappiano cogliere questa grande occasione di rilancio della Mandria. In Italia ed in Europa il Centro Internazionale del Cavallo è nuovamente un eccellenza.